12 dicembre 2012

Tondi sapori di tutti i colori

Zambo e Cris hanno invitato a cena Rag e la Claudia, e la Susanna. Lippi, consorte e prozia si sono invitati da sé, ma Zambo e la Cris non li hanno cacciati via...

Accade, di tanto in tanto, che Zambo e Cris cucinino dietro ordinazione: questa volta, la rischiesta è stata quantomeno singolare. È stato infatti richiesto un menu a tema. Senza specificare il tema, a quello hanno dovuto pensare i nostri.

Ordunque: tema. Tondi sapori di tutti i colori (ovvero: si dia forma - circolare - alle pietanze!)

Svolgimento.

Come d'usanza, le danze si aprono quando si aprono le bottiglie. Un Prosecco di Valdobbiadene ha sostenuto gli antipasti:

cerchi magici ai gusti morbidi
(leggasi: streghe - tonde - con


paté di tonno,


paté di olive nere)

pescepalla nel guscio
(cioè uova sode con paté di tonno)


boccioli di pane
(le michette, fatte rigorosamente in casa)


L'argomentazione seria della serata, senza tanti giri di parole, ha preso possesso della scena, degna spalla un Teroldego Rotaliano:

sfornato di rotelle
(meglio noti come gnocchetti di semolino)


cicciabombe rosse
(aka polpette al sugo di cognac)


patatine alla James Tont
(semplicemente al forno: ma a chiocciola. cuochi di m...)


Per concludere, i dolci dal mondo (che è tondo), seguiti da un buon Ferrari rosè:


Ryōiki no kēki
(dal giapponese secondo Google "sfera di torta", i cake pops bianchi e rossi)

colori d'oltralpe

frittelle dello zio (d'America)
(altro non sono che pancake alle mele,

opportunamente farciti con panna e ganache al cioccolato)


A degna conclusione della serata, caffé e liquori, per lo più fatti in casa.

Nessun commento:

Posta un commento